giovedì 3 ottobre 2013

Super Enduro - Palazzuolo sul Senio con i Grufoli

Sabato 28 ottobre insieme ai Grufoli ci spostiamo a Palazzuolo sul Senio, un piccolo paesino sulla appenino Tosco-Romangnolo che ospita l'ultima tappa circuito Super Enduro Sprint.

Gli organizzatori del Senio Bike son stati eccezionali, è tutto curato nei dettagli: persino le risalite in pick up per provare le speciali! Risaliamo le salite un pò alla buona: bici nei cassoni insieme ai rider ma questo è il vero spirito dell'enduro.
Proviamo le 3 speciali rimanendo a bocca aperta, son fantastiche c'è di tutto e di più.

- PS1 Inizia subito con un tratto tecnico, caratterizzato da una doppia linea, in cui è difficile stabilire quale sia la più veloce. Opto per la più semplice, l'altra bisogna avere una precisione chirurgica nella guida è molto facile sbagliare. 
Il resto è tutto un single track misto a canaloni di pietre, ma si possono evitare rimanendo su linee più alte. Un occhio di riguardo va dato ad una contropendenza che ti può portare facilmente fuori dal sentiero perdendo secondi preziosi.

-  PS2 altrettanto bella ma con la front è più difficile, infatti è un rock garden continuo tutto da guidare attivamente, non dà un attimo di tregua. Poco dopo la partenza inoltre a complicarci la vita c'è un bel rampone da fare a spinta, anche qui difficile scegliere se farlo spingendo al massimo o prendere fiato e risparmiarsi per i restanti 3/4 di speciale. La speciale è impegnativa ma altrettanto spettacolare. Per farla forte però andrebbe conosciuta bene, ci sarebbero diversi passaggi da studiare.

-  PS3 è la più flow delle 3, ci son solo alcuni tratti rocciosi, il resto è sotto bosco da mollare i freni. La difficoltà qui è staccare ed entrare negli stretti tornanti che si avvicinano a velocità incredibili. Il fondo lo trovo eccezionale per le mie ardent.

Ormai si è fatta sera e i ragazzi hanno organizzato la cena sotto un tendone, per soli 5€ ci servono: polenta al ragu di cinghiale, crostini, dolce e vino a fiumi. Non finisce quì, dopo cena spettacolo di bike trial e spettacolo pirotecnino. Si può chiedere di più? Non credo proprio.

Domenica 29 inizia la gara! Durante la notte ha piovuto e la mattina non esita a smettere, l'organizzazione comunque decide di far partire. 


3-2-1 si parte! Durante la prima risalita pioviggina a sprazzi, ma si sale tutto sommato abbastanza bene. Arriviamo al cancelletto con un buon quarto d'ora di anticipo. 
Comincio a preoccuparmi, le mie ardent son completamente piene di fango e dopo una 50ina di metri dal cancelletto di partenza c'è subito il tratto roccioso con dirupo di fianco. Speriamo reggano...

Evo
Morax
Boris
MaxBald
Decido di entrarci convinto, in teoria dovrebbe esser semplice: è dritto, basta lasciar scorrere...La teoria viene confermata! Tutto và liscio, la fida Honzo si comporta bene, i rilanci successivi li percorro a tutta, anche se prendo delle belle sbandate a causa del fango che si è formato.
Inizia la parte guidata nel sotto bosco, qui sorpasso prima Marchino prendendo diverse imbarcate; poi casco mi rialzo e riparto, tempo poche curve e risono di nuovo a terra ma stavolta la situazione è peggiorata: le ruote son completamente bloccate dal fango! 
Decido di trascinare la bici e intanto cercare di togliere il fango da carro e forca, raggiungo un tratto con più pendenza e spingo sui pedali, finalmente le ruote riprendono a girare! Intanto mi passa Boris incalzato da un altro raider che lo fà un pò innervosire. Arrivato sulla contropendanza vedo un altro Grufolo fuori dal sentiero, è Tino; più tardi scopro che ha avuto anche lui qualche problema. Finalmente arrivo al traguardo! La PS1 è andata.



Inizia la risalita per la PS2, la pioggia adesso comincia a diventar battente e veramente fastidiosa, arrivati quasi in cima al colle le bici si frenano del tutto, i tratti più ripidi sotto bosco son diventati collosi, le bici non scorrono nemmeno spingendole! Vanno caricate in spalla e su a piedi, il fondo è viscido si fatica a stare in piedi.
Arrivati al gazebo di partenza la situazione non esita a migliorare, anzi peggiora ancora di più. Tino e Marco si son ritirati; i gazebi flettono, l'orgologio del controllo orario cade a terra, i cronometristi sembrano appena usciti dalla doccia. Un inferno!!
Ci fanno comunque partire, anche qui le solite sbandate nel tratto di terra; giunto davanti alla rampa mi accorgo che si è trasformata in una cascata, una volta scalata continuo la mia prova correndo praticamente sempre in un torrente di acqua, qui le ardent non mi danno più problemi son completamente pulite. Arrivato in fondo completamente esausto (quelle pietraie con la front son veramente dure) l'amara sorpresa: LA PROVA è STATA ANNULLATA.
Il temporale ha fatto andare in tilt l'apparato dei cronometristi, mandando persino i microchip non davano più segnale, son stati rilevati solo i tempi dei primi 50. 
Verrà annullata anche la PS3! La classifica la considerano solo sulla prima PS1 e la vittora và ad Alex Lupato.


Peccato per il meteo che ha guastato la festa dei ragazzi di Senio Bike, che han preparato anche un bel pranzo a tutti i rider: polenta al ragù, salsicce e fagioli, crostini. In conclusione che dire: trail da favola, organizzazione impeccabile ed ottima accoglienza; il prox anno torneremo!

CLASSIFICHE: http://www.superenduromtb.com/pdf/Palazzuolo_Sprint5_2013_classifica.pdf

2 commenti:

  1. evo te ultimo penultimo o terzultimo?'???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ultimo, sul gradino più basso del podio :P

      Elimina